Concerto Grosso per Fuochi e Orchestra

Il nostro gruppo di lavoro ha trovato nella collaborazione il miglior metodo per la creazione di progetti vasti e articolati. Curiamo l'intervento su tutti i passaggi dell’evento, dall'idea alla sua realizzazione. Dalle manifestazioni all'aperto ai fuochi d'artificio, dalle rassegne agli spettacoli teatrali, dall'arredo urbano agli allestimenti di ogni genere, proviamo ad offrire uno staff vario e competente capace di seguirne le diverse fasi. In questi anni abbiamo trovato in alcune grandi città italiane le occasioni più stimolanti e innovative di attuazione dei nostri progetti.

Ci occupiamo di grandi eventi, curiamo manifestazioni all'aperto e spettacoli a tema, partendo dallo studio dei luoghi per arrivare alla creazione di progetti unici e irripetibili. Per la realizzazione dei suoi progetti ci avvaliamo della collaborazione di importanti artisti internazionali e della partecipazione delle più prestigiose compagnie di spettacoli en plein air.

a cura di Alfio Scuderi

Concerto Grosso per Fuochi e Orchestra
Spettacolo pirotecnico con orchestra dal vivo

UNA PREMESSA
Alle origini c’è sempre la Festa: alle origini c’è un’eruzione vulcanica di sentimenti ed emozioni che prende la forma di un linguaggio, artistico e istintivo.

Alle origini del nostro progetto c’è l’esigenza di trovare un linguaggio comune per genti diverse, di dare un palcoscenico ideale al bisogno di espressione delle tante anime che convivono nelle moderne metropoli.

Per questo motivo abbiamo preso uno dei più antichi e meno esplorati linguaggi della Festa, quello della pirotecnìa, e lo abbiamo sovrapposto all'immagine aulica e raffinata, ma un tempo anch'essa diffusa e popolare, di una grande orchestra che suona dal vivo le note di una partitura su cui i fuochi danzeranno nel cielo.

Il fuoco, la musica, il mare, la notte: suggestioni della natura e dell’ambiente intorno che si trasformano in immagini spettacolari, accentate e accentuate dagli effetti speciali, dalle coreografie ideate per il luogo e l’occasione, dalle acrobazie aeree dei giochi pirotecnici che segnano i contorni dello spazio intorno allo spettatore.

IL PROGETTO
Il Concerto Grosso per Fuochi e Orchestra riprende i fasti barocchi delle grandi celebrazioni alle corti europee, come quella per i Reali d’Inghilterra che tuttora si ripete ogni anno a Edimburgo, e per i quali Haendel scrisse la famosa Music for the Royal Fireworks. Ma mentre allora i brani musicali si alternavano ai giochi pirotecnici, oggi l’uso degli impulsi a radio-frequenza consente di realizzare il sogno dei compositori di quell’epoca: l’orchestra dal vivo esegue un repertorio di musiche barocche sulle cui note, in perfetto sincrono, esplodono i fuochi.

Volendo trasmettere una suggestione potremmo descrivere la nostra proposta così.

Buio. Su di un grande palcoscenico prendono posto i professori d’orchestra, che la luce dei leggii accendendosi svela agli spettatori; il direttore entra nel silenzio rispettoso dei suoi orchestrali, si sistema sul palco e fa un cenno al primo violino: è il segnale d’inizio, alle sue spalle un maestro concertatore e un pirotecnico hanno gli occhi attenti sui suoi gesti. Ogni movimento della bacchetta corrisponde ad una “chiamata” ossia all’accensione di un quadro pirotecnico, il cielo diventa una grande lavagna nera su cui i fuochi disegnano quadri perfettamente simmetrici, mentre calibro, tipo e colore di ogni artifizio si accompagnano alle battute musicali e ne seguono l’andamento, fino al crescendo finale e alla chiusura, che lascia nel cielo per qualche secondo i colori dell’ultima bomba.

Le luci si accendono sull’orchestra, il pubblico applaude, il fumo si dirada: pronti per ricominciare con un secondo brano, e così fino al gran finale, che dev’essere maestoso e potente, abbastanza per segnare l’apice della Festa e insieme il suo concludersi. Il riaccendersi delle luci di palco trova il direttore e l’orchestra insieme agli “sparafuochi” pronti a ricevere gli applausi del pubblico.

LE MUSICHE
L’orchestra dal vivo esegue un repertorio che spazia tra classico e moderno, dalla Suite de La Boutique Fantasque di Rossini-Respighi, all’Ouverture della Carmen di Bizet, dall’ arrangiamento orchestrale di Your Song di Elton John (espressamente realizzato dal compositore Giovanni D’Aquila) ai temi di Star Wars e delle principali colonne sonore di Hollywood, e naturalmente la classica Music for the Royal Fireworks di Handel, sulle cui note, in perfetto sincrono, esploderanno

i fuochi d’artificio realizzati dal Campione Internazionale Pietro Priori, vincitore a Chantilly del titolo mondiale nel 1998 e nel 2000.

© Tutti i diritti riservati - Nuovo Teatro  |  Centro Direzionale is. F/11 - 80143 Napoli  |  Partita IVA 07331740634  |  Designed by Crisafi WebStudio