LĀCHER DE VIOLONS

Il nostro gruppo di lavoro ha trovato nella collaborazione il miglior metodo per la creazione di progetti vasti e articolati. Curiamo l'intervento su tutti i passaggi dell’evento, dall'idea alla sua realizzazione. Dalle manifestazioni all'aperto ai fuochi d'artificio, dalle rassegne agli spettacoli teatrali, dall'arredo urbano agli allestimenti di ogni genere, proviamo ad offrire uno staff vario e competente capace di seguirne le diverse fasi. In questi anni abbiamo trovato in alcune grandi città italiane le occasioni più stimolanti e innovative di attuazione dei nostri progetti.

Ci occupiamo di grandi eventi, curiamo manifestazioni all'aperto e spettacoli a tema, partendo dallo studio dei luoghi per arrivare alla creazione di progetti unici e irripetibili. Per la realizzazione dei suoi progetti ci avvaliamo della collaborazione di importanti artisti internazionali e della partecipazione delle più prestigiose compagnie di spettacoli en plein air.

a cura di Alfio Scuderi

LĀCHER DE VIOLONS
Parata-Spettacolo con Gran Concerto Verticale

Lacher de violons mette in scena una batteria di 25 Tamburi su ruote ed un quartetto di Archi Volanti per proporre un percorso spettacolare attraverso il cuore della città.

I Tamburi orchestrano i movimenti della folla in una processione pirotecnica e ritmata, mentre i

Violini prendono il cielo d'assalto: corde e curve armoniose si combinano nei movimenti di acrobati e musicisti in equilibrio.

Lacher de violons gioca sul contrasto dei suoni, la moltitudine dei Tamburi incollati al suolo contrasta la fragilità dei Violini sospesi a trenta metri sopra di loro: è il dialogo Terra/Cielo, un'immagine effimera impressa nel paesaggio urbano.

È il sogno che si fa Festa, la strada che si fa Teatro.

Immaginate una betoniera di cui la vasca sia la cassa di un enorme tamburo.

Sospesi ad un bilanciere, due pappagalli umani battono a turno la pelle di questa enorme grancassa.

A terra, intorno al camion-grancassa, l’orda di Tamburi segna il ritmo, onda implacabile che avanza come la marea d’equinozio. E il rito festoso si riappropria delle strade quando i Tamburi incedono risvegliando la città, si sviluppano immagini e suoni che vanno e vengono sotto gli occhi dei passanti mettendo loro voglia di seguirli ed imbarcarsi nel viaggio.

I Tamburi rullano, quando improvvisamente dal cielo, il pianto dei Violini….

Un grappolo di violiniste si slanciano nel cielo, sospese ad una struttura aerea. Lentamente le

braccia giganti di una gru fanno rotare questo carillon umano. Una melodia lancinante venuta dal cielo si miscela con il piombo dei tamburi.

Vertigini, fusione magica in un rapporto di forza interrotto dalla voce d'una cantante lirica che da il via alla trapezista.

Il finale aereo è l'istante di magia per eccellenza, quando tutti i nasi, non solo quelli dei bambini, sono per aria, e la folla vibra unanime.

I Tamburi si piegano ai Violini e suonano languidamente…

Noi, restiamo senza fiato

© Tutti i diritti riservati - Nuovo Teatro  |  Centro Direzionale is. F/11 - 80143 Napoli  |  Partita IVA 07331740634  |  Designed by Crisafi WebStudio