LA COMPAGNIA

La compagnia Nuovo Teatro nasce nel 1995, partecipando a “Progetto Giovani”, concorso indetto dall’Ente Teatro Italiano per selezionare e premiare nuovo compagnie teatrali gestite da ragazzi e ragazze alle loro prime esperienze. E giovane Nuovo Teatro ha sempre voluto mantenersi, attraverso lo spirito libero, vitale e coraggioso che ha segnato la sua oramai ventennale storia. A cominciare dal suo fortunato debutto produttivo con La partitella di Giuseppe Manfridi, per la regia di Piero Maccarinelli, la prima di una serie di collaborazioni durature che hanno legato la compagnia ad artisti di grande valore. Da quel momento in poi è stato un susseguirsi di spettacoli artisticamente innovativi e produttivamente complessi che hanno riscosso un grande successo nei teatri tutta Italia. Citiamo, tra gli altri, Don Raffaele il trombone – Cupido scherza e spazza con Silvio Orlando e Enzo Cannavale, per la regia di Silvio Orlando; Ahi Corpo Crudele con Simona Marchini; L’invenzione dell’amore di Tom Stoppard (premio Oscar per la sceneggiatura di Shakespeare in love) con Massimo De Francovich, regia di Piero Maccarinelli; Sogno di una notte di mezza estate con Arturo Brachetti. Sono solo alcuni titoli di un repertorio oramai ricchissimo.
Si è sempre puntato alla ricerca di soluzioni originali, in cui artisti e tradizioni diverse potessero incontrarsi in modi nuovi e stimolanti. Abbiamo riadattato i classici della letteratura italiana come in Giocando con Orlando e Decamerone vizi, virtù, passioni, con Stefano Accorsi, per la regia di Marco Baliani; abbiamo attinto alla grande letteratura internazionale con l’allestimento di Delitto/Castigo, con Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini che ne è anche il regista; abbiamo portato sulla scena celebri film degli anni Venti, come nel racconto musicale Il Castello di Vogelod di Claudio Santamaria e i Marlene Kuntz, regia di Fabrizio Arcuri; abbiamo fuso insieme parole e musica in Penso che un sogno così… con Giuseppe Fiorello per la regia di Giampiero Solari, in Buena Onda con Rocco Papaleo e Giovanni Esposito, regia di Valter Lupo, o ancora nella stravagante chiacchierata musicale di A ruota libera, dove Giovanni Veronesi conduce gli amici Sergio Rubini, Alessandro Haber e Rocco Papaleo in un vortice di emozioni e risate.
Sono state tutte avventure stimolanti e ricche di soddisfazioni, grazie anche al sostegno entusiasta del pubblico, per una compagnia teatrale che non si accontenta mai di soluzioni facili e si sforza di sondare sempre territori nuovi.
Questo nostro sito web è un invito a conoscerci meglio e a dialogare con noi. Anche se non ci conosciamo siamo uniti da un grande amore: quello per il teatro!
Buona navigazione

X